Come si spostano i grandi squali bianchi a Shark Alley?

Michelle Wcisel è un zoologo specializzato nel comportamento ‪predatore‬ / ‪‎preda‬. Questa giovane biologa americana ha trascorso gli ultimi 4 anni a studiare il ‪comportamento‬ dei grandi squali bianchi ‎e le otarie‬ del Capo a Geyser Rock, ‘‪SharkAlley‬’.

L’interessante studio è avvenuto grazie a Dyer Island Conservation Trust e la compagnia Marine Dynamics vicino a Gansbaai, in ‪‎Sud Africa‬ con la sponsorizzazione di Volkswagen South Africa – Think Blue.

Il movimento degli animali è spesso influenzato da barriere naturali e quello degli squali bianchi è particolarmente interessante. L’area di studio scelta da Michelle è stata Shark Alley – un canale largo circa 250 metri d’acqua tra Dyer Island e Geyser Rock in Sud Africa, famoso nel nostro pianeta per essere il luogo dove i ‪‎gli squali più temuti dall’uomo saltano fuori dall’acqua per predare le foche.

Questa esile ma tenace ragazza americana, ha speso centinaia di ore in mare, imparando a pilotare un gommone super attrezzato per la ricerca e a navigare nelle acque agitate di una zona famosa per essere chiamata “the Cape of storms”, il Capo delle tempeste. Numerose sono state le alzatacce all’alba e le notti fredde e umide passate al chiaro di luna utili e necessarie per esaminare come gli squali si muovessero attorno alle colonie di foche, confrontando i risultati con quelli raccolti a 300 km a est di Mossel Bay e trovando differenti comportamenti predatoriali che hanno fatto scoprire molto di più riguardo a queste temute ed incomprese creature.

Lo studio è stato pubblicato in diverse riviste scientifiche – l’articolo originale dal quale sono state estratte alcune informazioni qui riportate è leggibile all’ indirizzo “Great white shark movements at Geyser Rock http://www.southernfriedscience.com/?p=17522 – ed è stata creata anche una divertente info-grafica che spiega in maniera molto semplice l’operato di Michelle.

How Great White Sharks used their habitat.

How Great White Sharks used their habitat. Info-grafica by Edna

Inoltre potrete capire meglio lo studio effettuato con il suo team di ricerca attraverso la visione di questi video:

Michelle Wcisel, The spatiotemporal patterns of white shark predations at Geyser Rock

How to Track a Great White Shark and Why | Dyer Island Conservation Trust

“In the game of predator vs prey – you either win or you die” | Michelle Wcisel DICT

Potete seguire gli studi di Michelle e leggere altri articoli su di lei cliccando a questi link:

http://www.southernfriedscience.com/?author=24 –

http://open.uct.ac.za/handle/11427/6627

http://sharkwatchsa.com/projects/great-white-habitat/

http://www.earthtouchnews.com/oceans/sharks/graphic-content-warning-six-seals-found-in-one-shark-stomach

http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0066035

Su Twitter https://twitter.com/ExpatScientist

 

Articolo redatto da Francesca N. Manca per Missione Blu Blog in collaborazione con Marine Dynamics Sharks Tours www.SharkWatchSa.com e Dyer Island Conservation Trust  http://www.dict.org.za

Foto crediti: Foto copertina & Info-grafica by ©eDNA ALL RIGHTS RESERVED

 

 

Annunci

Georgina, 100 anni e il suo speciale incontro con lo squalo bianco!

Georgina Harwood, 100 anni e piena di ‪#‎Vita‬!

10857084_805232226229794_8768721114419709321_o

Georgina Harwood con Dickie Chivell, membro d’equipaggio che l’ha assistita in gabbia durante la sua immersione. Foto di Kelly Barker per Marine Dynamics.

Non ha mostrato alcuna paura Georgina nell’immergersi dentro una gabbia d’acciaio nelle fredde acque sudafricane di Gansbaai, la capitale mondiale del grande squalo bianco. Assistita dal personale altamente qualificato di Marine Dynamics, una compagnia utrapremiata per essere impegnata in diversi programmi e progetti di eco-turismo sostenibile in Sud Africa, si è imbarcata a bordo della barca  “Slashfin” per raggiungere la località che ogni giorno migliaia di turisti visitano per incontrare la specie più temuta di squalo al mondo.

10830458_805232022896481_6557770043737941027_o

Georgina dentro la gabbia che permette ai turisti di osservare il temuto grande squalo bianco in tutta sicurezza. Foto di Kelly Barker per Marine Dynamics.

Certo la sua agilità non era quella di una ragazzina, ma la sua emozione ed entusiasmo sono stati contagiosi ed ammirevoli. La notizia ha infatti fatto il giro del mondo in poche ore e la sua testimonianza ha voluto mostrare quanto queste temute creature siano da capire, proteggere e salvaguardare.

1891594_805231812896502_1117899168244056427_o

Georgina con alcuni membri d’equipaggio a bordo della barca di Marine Dynamics.

Questa frizzante centenaria si è recentemente paracadutata in tandem a Città del Capo per raccogliere fondi per il National Institute Sea Rescue (http://www.nsri.org.za).

Marine Dynamics, a seguito della sua visita, ha donato all’istituto NISR 5000 rand africani.

Meravigliosa vecchina! Guardate il video!Georgina con il #GrandeSqualoBianco in ‪#‎SudAfrica‬

Testo di Francesca N. Manca con Marine Dynamics – www. SharkWatchSa.com  per Missione Blu Blog

Foto ©Kelly Barker per Marine Dynamics http://www.SharkWatchSa.com